Una Banca del Sangue in Sud Sudan

Buone notizie ci giungono oggi dalla Regione Puglia. Con deliberazione n. 2330, l’11 dicembre 2018 la Giunta Regionale ha emanato le linee guida per gli interventi che riguarderanno l’applicazione dell’art. 40 della Legge Regionale 40/2016 – Azioni a sostegno della Cooperazione Internazionale nel 2018. Nella stessa, la Giunta dichiara di voler indirizzare le risorse disponibili a tre Paesi: Sud Sudan, Iraq e Somalia. Con immenso entusiasmo scopriamo dunque che il progetto “Un Fiore Rosso per Nzara”, promosso da Kenda Onlus insieme ai partner internazionali quali la ONG statunitense Catholic Medical Mission Board (CMMB), la Diocesi di Tombura – Yambio, la Contea di Nzara e le Missionarie Comboniane, sarà co-finanziato per la durata di 18 mesi dalla Regione Puglia.
Un Fiore Rosso per Nzara ha come obiettivo generale quello di Migliorare le condizioni di vita della popolazione della contea di Nzara, nel sud ovest del Paese e soprattutto in favore di donne e bambini. A tale scopo il progetto prevede la realizzazione e di una Banca del Sangue e il suo equipaggiamento per la lavorazione, registrazione, gestione e conservazione delle unità di sangue donato presso l’ospedale di Santa Teresa di Nzara, gestito dalle Missionarie Comboniane e dove grazie ad un progetto condotto da CMMB e dalla Diocesi di Tombura – Yambio si realizzeranno un reparto chirurgico, un reparto post-operatorio ed un reparto materno-infantile. La Banca del Sangue è una struttura necessaria per supportare l’operatività dei tre reparti in costruzione e poter rispondere ad una sempre maggiore esigenza locale. L’ospedale costituisce infatti l’unico polo sanitario nella zona ed è punto di riferimento anche per i Paesi confinanti del Congo e della Repubblica Centrafricana. capture

L’intervento acquisisce anche maggiore valenza se si pensa alla situazione di instabilità socio-politica che dilania il più giovane Stato africano, oggi soltanto al suo settimo anno di vita.
I passi che seguiranno questa comunicazione ufficiale prevedono la firma di una convenzione tra Kenda, in quanto ente capofila, e la Regione Puglia, in qualità di ente finanziatore. La convenzione regolerà il rapporto tra le due parti nel corso dei 18 mesi di collaborazione per quanto riguarda l’attuazione, il monitoraggio e la rendicontazione del progetto e darà il via allo svolgimento delle attività previste.

*l’art. 40 della Legge Regionale 40/2016 – Azioni a sostegno della Cooperazione Internazionale è uno strumento predisposto dalla Regione Puglia, Dipartimento Relazioni Internazionali, volto a supportare progetti di cooperazione in ambito sanitario in Paesi in cui sono in corso conflitti etnici o religiosi, o che affrontano il processo di ricostruzione democratica post-bellica.

 

Be Sociable, Share!

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>