Barry Abdoul Razak, il sogno della fotografia e il calendario 2020 di Kenda

Il calendario 2020 di Kenda parla di gesti quotidiani, villaggi, feste, coraggio e ritualità, una lettura carica di energia e vitalità della terra dell’avorio e del cacao. Kenda Onlus coopera con la Costa d’Avorio attraverso il progetto Generazione mai Nata, a cui il calendario 2020 è dedicato, un progetto in corso da ottobre 2019 a Vavoua e Ouraghaio che mira a produrre un impatto positivo sulla riduzione dell’alto tasso di mortalità materno-infantile con cui il Paese si confronta ancora oggi (visita questa pagina per saperne di più sul progetto).
Ma chi si cela dietro la macchina fotografica? Abbiamo intervistato il fotografo, Barry Abdoul Razak, 25 anni di nazionalità ivoriana e nigeriana per conoscerlo meglio e dirvi cosa c’è di speciale in questo calendario.

whatsapp-image-2019-12-20-at-11-22-30

Rasak, quando ti sei avvicinato alla fotografia?
Ho scoperto questa passione già in tenerissima età. Mio fratello aveva l’abitudine di farsi fotografare da un anziano fotografo in Nigeria. Ho letteralmente cominciato ad inseguirlo ovunque. Lui mi ha accolto nel suo studio per accompagnarlo nel suo lavoro e grazie a lui mi sono formato. Ho cominciato facendo personalmente degli scatti per mio fratello.

Ricordi quando hai scattato la tua prima fotografia professionale?
Certo! La mia prima foto l’ho scattata nella scuola che frequentavo. Il mio maestro fotografo mi affidò la sua macchina fotografica per fotografare i miei compagni di scuola durante la festa di fine anno. Da quel momento la fotografia è diventata la mia vita.

Cos’è la fotografia per te?
C’è chi va matto per le scarpe, i profumi, una macchina. Il mio sogno è la fotografia. Quando ho tra le mani la macchina fotografica dimentico tutto, le difficoltà che incontro nella mia vita, i miei problemi… È un momento magico.

Come ti ritrovi in Costa d’Avorio?
Ad un certo punto ho deciso di lasciare la Nigeria e provare a diventare un calciatore in Costa d’Avorio. Così sono emigrato, ma la fortuna non è stata dalla mia parte. La fotografia mi ha salvato. Ho recuperato la macchina fotografica e da allora non l’ho mai più lasciata.

Qual è la foto del calendario che preferisci?

Il mio scattpipa-2o preferito è sicuramente quello che ritrae una donna con il volto dipinto mentre partecipa al Festival dell’Abissa. Era la prima volta che partecipavo a questo Festival ed è indescrivibile la gioia che ho provato vedendo questa donna.

Qual è il tuo sogno?
Nel breve termine vorrei acquistare una macchina fotografica tutta mia visto che al momento ne utilizzo una che prendo in fitto. Tuttavia il mio sogno più grande è quello diventare un giorno un fotografo professionista conosciuto a livello mondiale. Quando Marina Doguei, la Presidente dell’Association des Filles de San Pedro-AFSP, mi ha contattato proponendomi di utilizzare le mie foto per il calendario di Kenda Onlus, sono stato entusiasta. Attraverso il calendario le mie foto e il mio lavoro saranno apprezzati all’estero. Spero davvero che la collaborazione con Kenda continui in futuro!

Acquistare una copia del calendario 2020 di Kenda permette di fare la propria parte nel supportare i progetti di Kenda in Sud Sudan e Costa d’Avorio, a favore della salute di mamme e bambini. Il calendario è disponibile in due formati, uno da muro e uno da scrivania ed il costo è rispettivamente di 10 euro e 5 euro.
È possibile prenotare la propria copia scrivendo all’indirizzo: kenda.info@gmail.com

whatsapp-image-2020-01-07-at-08-29-58

Be Sociable, Share!

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>