Archivi tag: bari

Food sharing e contrasto alla povertà: “Frigo solidale”, il nuovo progetto di Kenda Onlus

img-20170614-wa0000

Oggi siamo molto felici perché il progetto progetto “Frigo solidale”, ideato da Kenda Onlus, si è aggiudicato il sostegno della Fondazione CON IL SUD nell’ambito dell’iniziativa “Con il Sud che partecipa”.

Il progetto, si avvale della collaborazione dell’Aps Farina 080 onlus, Link-Sindacato studentesco, Zona FranKa, The Hub e il Comune di Bari – Assessorato al Welfare, si pone l’obiettivo di favorire la riduzione dello spreco di cibo, contrastare la povertà e promuovere il foodsharing attraverso frigoriferi e dispense solidali che saranno diffusi in sette diverse zone della città di Bari.
DI COSA SI TRATTA
Frigoriferi e dispense saranno collocati, in spazi chiusi ma aperti al pubblico, disponibili a chiunque intenda lasciare o ritirare cibo ancora commestibile, aderendo ad una sistema di regole che permetterà di garantire la corretta conservazione dei prodotti anche grazie alla mobilitazione di diversi volontari.

L’installazione di un frigorifero all’interno delle diverse realtà cittadine sarà poi finalizzato all’attivazione di
iniziative di contrasto allo spreco di cibo (come ad esempio il coinvolgimento degli esercizi commerciali rionali
nella condivisione degli esuberi alimentari da collocare nel frigorifero), ma anche alla creazione di momenti di
condivisione, convivialità ed integrazione interculturale.

Ogni frigorifero, ovviamente, svolgerà una funzione orientata al contesto in cui si troverà.
In alcuni luoghi, infatti, servirà a sostenere le attività di conservazione degli alimenti raccolti da uno Sportello Caritas (Parrocchia San Sabino), in altri rafforzerà le dinamiche di condivisione del cibo negli spazi di co-working (The
Hub), in altre ancora servirà per sensibilizzare la comunità studentesca intorno ai temi della salvaguardia dell’ambiente e dell’integrazione culturale (Link – Ateneo Lettere).

In tutti i casi verranno organizzate azioni finalizzate a costruire una comunità solidale, che si fa carico delle situazioni di bisogno ed è disposta ad impegnarsi per diffondere stili di vista sostenibili.

LA STORIA DI HASSAN

settembre

 

Hassan è giunto in Italia dal’Iran, nei primi anni ’80, perché aveva un sogno: diventare medico. Dopo essere riuscito ad iscriversi presso l’Università di Chieti, la realtà e la necessità economica hanno preso il sopravvento.

Da lì la decisione di scendere al sud, dove la vita costava meno. Guarda il video dell’intervista e le foto e scopri come è andata a finire la sua avventura!

 

La storia di Bintu

agosto

Ad agosto c’è la storia di Bintu che aspetta solo di essere ascoltata. Una splendida cinquantenne senegalese giunta a Modugno negli anni ’80 per salutare per l’ultima volta suo fratello. Da allora non c’è stato mai verso di ritornare in Senegal o di partire per un altro Paese. Kenda vi propone di volare in Senegal con una guida di eccezione! Bintu, con le sue parole ed il suo racconto, saprà condurvi nel Paese dove ci sono case senza muri, una comunità capace di accogliere e prendersi cura dei più deboli e tanto, tanto altro! Buon Viaggio!

Guarda qui le foto e l’intervista!

La storia di Din Mohammed

IMG_2984Ecco on line la storia di Din, un ragazzo Afghano giunto in Italia quando era ancora minorenne. Il suo sogno era la Germania, ma arrivato in Italia è stato costretto a lasciare le sue impronte digitali. Adesso lavora in un pizzeria a Bari, città in cui vive da 6 anni, e ama praticare dello sport durante il tempo libero.

Ecco la sua storia

 

LA STORIA DI VALENTINA VILLALOBOS

maggio

Dal Venezuela all’Italia per studiare e lavorare, ma anche per seguire le ragioni del cuore. Scambiare con lei due chiacchiere è servito anche a capovolgere la prospettiva :”In Venezuela la comunità italiana è molto chiusa, spesso parlano solo italiano e si sposano solo tra italiani. Sono loro che detengono la ricchezza del Paese. Inoltre occupano ruoli di potere che trasmettono di padre in figlio” . 

Da oggi è on line la storia di Valentina, ascoltala qui!