Un ambulatorio pediatrico per la comunità beduina di Um Al Nasser – Gaza

Dal 2013 Kenda sta realizzando un progetto socio-sanitario nella Striscia di Gaza, in collaborazione con l’Ong Vento di Terra.

La Municipalità di Um Al Nasser si trova al nord della Striscia e conta 5.000 abitanti di cui il 95% profughi. Il tasso di natalità nel comune, come nel resto della Striscia, è molto elevato ed i minori rappresentano il 60% della popolazione. Si contano circa 760 famiglie, composte in media da circa 7 persone.

La localizzazione geografica della cittadina è da considerarsi cruciale: vicina al valico di Erez, a ridosso della “Buffer Zone” (zona cuscinetto a ridosso del confine), è oggetto di frequenti incursioni militari. Il passaggio di blindati durante le incursioni ha distrutto parte del sistema idrico e di viabilità. Dopo l’operazione Piombo Fuso (dicembre 2008) e Pilastro di Difesa (novembre 2012), gli abitanti di Um Al Nasser si sono mobilitati per ripristinare le infrastrutture di base, ma nonostante gli sforzi, i danni permangono notevoli.

Negli ultimi anni le condizioni sanitarie ed ambientali della zona sono drasticamente peggiorate. Nel 2007 il collasso delle cisterne del sistema di gestione delle acque fognarie ha provocato la morte di 5 persone e la contaminazione di tutta l’area, sommersa dai liquami.

Oggi, dal punto di vista sanitario, i problemi principali riguardano i minori. Si registrano infezioni intestinali, malattie infettive e la proliferazione di roditori e zanzare. Nel territorio del comune è situato anche un impianto per il trattamento delle acque reflue a cielo aperto, le cui esalazioni rendono spesso l’aria irrespirabile, determinando anche una maggiore incidenza delle infezioni respiratorie. Dalle rilevazioni effettuate sul campo emerge che il 90% dei bambini tra 0 e 10 anni risulta affetto da parassitosi intestinale, una percentuale più che doppia rispetto a quella delle altre comunità della Striscia, soprattutto dopo l’inondazione seguita al collasso del bacino fognario del 2007.

Attraverso il proprio intervento, Kenda ha voluto migliorare i servizi sanitari presenti nell’area: all’interno del Centro per l’Infanzia “Children’s Land” (realizzato nel 2011 da Vento di Terra), è stato attivato un ambulatorio pediatrico in grado di fornire una copertura sanitaria quantitativamente e qualitativamente più ampia per la popolazione beduina. Grazie alla presenza di personale paramedico locale, l’ambulatorio svolge oggi una importante funzione di screening, prevenzione e primo soccorso per i bambini e le famiglie di Um Al Nasser.

Il progetto è cofinanziato dalla Regione Puglia – Assessorato al Mediterraneo e supportato dalla Municipalità di Um Al Nasser e dal Palestinian Medical Relief Society.

2013-12-07-1405

2013-12-07-1449

20131207_121146

 

Be Sociable, Share!

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>