First aid in the Bedouin Camps

Il progetto, realizzato grazie al sostegno del Comune di Giovinazzo e della Regione Puglia e in collaborazione con il Ministero della Sanità palestinese e le Suore Missionare Comboniane, ha permesso di migliorare l’attività di prevenzione, screening e primo soccorso svolto dalla clinica mobile, attraverso l’acquisto di materiali e strumentazioni che hanno migliorato la capacità di analisi e diagnosi delle diverse patologie da parte del personale medico-sanitario palestinese che opera sulla clinica.

corso CHWInoltre, è stato attivato un corso per la formazione di agenti di salute (Community Health Workers), destinato in particolare a 18 giovani donne beduine provenienti dai campi dislocati nell’area ad est di Gerusalemme. L’obiettivo è stato quello di creare una rete di agenti di salute capace di garantire la presenza di figure di riferimento per l’assistenza sanitaria di base in caso di necessità.

Le agenti di salute formate sono in grado di fornire cure mediche di base e prestazioni di primo soccorso e lavorano a supporto dell’azione della clinica mobile, svolgendo attività di prevenzione, monitorando la condizione sanitaria delle comunità e portando all’attenzione del personale del Ministero della Sanità quei casi che potrebbero non essere facilmente individuati. Alla fine del corso a ciascuna partecipante è stato fornito un kit di primo soccorso da utilizzare nella propria comunità.

Infine, a conclusione del percorso, tre ragazze formate sono state assunte a tempo indeterminato come agenti di salute presso il Distretto Sanitario di Gerusalemme. Ciò garantirà una sostenibilità nel tempo dell’intervento realizzato.
IMG_5662

Be Sociable, Share!

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>