Cosa facciamo

PROGETTI DI COOPERAZIONE INTERNAZIONALE

Quintetto Base
Il progetto di cooperazione internazionale Quintetto Base, avviato nel 2006, ha avuto l’obiettivo di promuovere, tramite lo sport, la costruzione della pace e il dialogo interculturale e interreligioso tra giovani ebrei e palestinesi (musulmani e cristiani), attraverso la formazione di squadre miste di pallacanestro nella città di Akko, in Israele. Attualmente il progetto procede in maniera autonoma presso una palestra del luogo e le squadre che si formano annualmente rappresentano una testimonianza tangibile di convivenza pacifica, consapevole e autonoma.

Bethany Medical Cultural Centre (BMCC)
Il progetto Bethany Medical Cultural Centre (BMCC) è un progetto in ambito socio-sanitario per le donne e i bambini di Betania, cittadina palestinese sobborgo di Gerusalemme est, ma attualmente separata da essa a causa del muro costruito dal governo israeliano, che, a partire dal 2004, ha di fatto interrotto la continuità territoriale con la città . Nel 2008/2009 Kenda ha contributo a migliorare l’accesso alla salute per la popolazione locale, equipaggiando e attivando un ambulatorio di consulenza e prevenzione in ambito pediatrico e ostetrico-ginecologico, oltre ad aver formato in campo igienico-sanitario trenta donne della municipalità. Oggi il progetto continua: la clinica BMCC, gestita completamente da personale medico-sanitario palestinese, mensilmente è frequentata da circa 500 pazienti tra donne e bambini.

Clinica Mobile
Il progetto ha reso possibile l’acquisto e l’equipaggiamento di un automezzo da adibire a clinica mobile in grado di fornire assistenza sanitaria di base alle comunità beduine Jahalin presenti lungo la direttrice viaria che collega Gerusalemme a Gerico. La clinica, sulla quale opera personale medico e paramedico locale, offre un servizio costante alle comunità più distanti dai centri abitati, garantendo così l’accesso ai servizi di prevenzione e medicina di base, e svolge attività di educazione alimentare e sanitaria. Inoltre, essa funge da collegamento con le strutture sanitarie ed ospedaliere presenti nelle città limitrofe. Il progetto sta dando vita anche ad un report contenente informazioni sulle problematiche igienico sanitarie maggiormente riscontrate nell’area d’intervento che fornirà la base conoscitiva per un migliore programmazione degli interventi sia per il Ministero della Sanità sia per successivi progetti di cooperazione.

First Aid
Kenda continua a supportare le comunità beduine e i loro diritti. Insieme al Comune di Giovinazzo sta promuovendo First Aid, un progetto che ha come obiettivi il rafforzamento del sistema di prevenzione e di medicina di base, il potenziamento delle attività formative in campo igienico-sanitario e il miglioramento della qualità del servizio offerto dalla clinica mobile attivata con il precedente progetto. First Aid è un progetto cofinanziato dalla Regione Puglia – Assessorato al Mediterraneo e supportato dal Ministero della Sanità dell’Autorità Nazionale Palestinese, dal Jerusalem Bedouin Cooperative Committee e dalle Suore Missionarie Comboniane.

INIZIATIVE SUL TERRITORIO

Incontri di formazione/informazione
In Italia l’associazione promuove attività formative e/o informative sui temi dell’intercultura, della tutela dei diritti umani e dello sviluppo sostenibile attraverso incontri, dibattiti, cineforum e giornate di formazione. Focus specifici sono dedicati ai Paesi in Via di Sviluppo dove Kenda opera direttamente. Attraverso queste attività, Kenda vuole offrire una testimonianza diretta di quanto accade in questi luoghi, attraverso le voci dei propri partner locali e dei diversi contatti nazionali ed internazionali incontrati nel corso degli anni.

Attività nelle scuole
Su richiesta di alunni e docenti interessati alle tematiche promosse dall’associazione, i volontari di Kenda sviluppano brevi itinerari formativi pensati in funzione dell’età degli alunni e della tipologia di istituto scolastico. I percorsi di formazione vengono spesso realizzati in collaborazione con diverse associazioni del territorio, in modo da affrontare i temi della pace, della solidarietà, dei diritti e dello sviluppo sostenibile attraverso attività a carattere multidisciplinare.

Viaggio solidale
A partire dal 2011, Kenda organizza annualmente un viaggio solidale di conoscenza dei luoghi e delle comunità in cui realizza i propri progetti. Il viaggio, preceduto da un breve corso introduttivo sulla realtà storico-politica e culturale dei luoghi interessati, è coordinato in loco da un volontario di Kenda che accompagna il gruppo durante l’intero itinerario. Ogni tappa del viaggio è caratterizzata dall’incontro con i referenti dei partner locali e delle associazioni internazionali che collaborano con Kenda. In questo modo, i partecipanti al viaggio possono entrare in diretto contatto con le comunità locali e immergersi, per un breve periodo, nella loro quotidianità. Un’occasione rara e uno strumento importante per comprendere le difficoltà quotidiane che le comunità locali affrontano nel proprio percorso di sviluppo e autodeterminazione.

 

Be Sociable, Share!